Vocal Booth

vocal booth 1

vocal booth 2

Amo i cantanti e adoro una bella voce perché effettivamente il canto è l’arte in grado di comunicare emozioni oltre che pensieri e parole.

Per registrare i miei cantanti mi sono sempre dovuto organizzare nella mia camera matrimoniale con pannelli mobili (materassini di lana di roccia imbustati in sacchi di plastica) che richiedevano quasi 2 ore per le operazioni di montaggio e smontaggio.

Ora che mia figlia lavora a Roma ho a disposizione uno spazio nella sua camera per posizionare una struttura “a scomparsa” e in questo articolo voglio raccogliere dettagli utili a chiunque si trovasse nella mia identica situazione.

Questo è l’angolo a mia disposizione, la dimensione è di circa cm. 60×150 e si tratta di una rientranza del muro entro la quale voglio collocare tutto il materiale, naturalmente qualsiasi parete o angolo può andare ugualmente bene.

Il progetto prevede la realizzazione di un telaio in legno (per evitare risonanze) con apertura “a libro”  nel quale andrò ad inserire il materiale isolante.

Per distanziare i telai dal muro ho fatto realizzare 2 pilastrini che fisso con angolari in metallo e fischer al muro e sui quali saranno posizionate le cerniere per l’apertura a 90° come una normale portafinestra.

I telai sono stati realizzati su misura per il posizionamento di 4 pannelli di lana di vetro/lana di roccia ad alta densità di elevato spessore (circa 50+50 mm). Listelli in legno ne garantiscono la stabilità senza alcun pericolo di risonanza.

Lo stesso trattamento è stato effettuato sulla parete tra i 2 pilastrini, posizionando dei listelli per distanziare l’isolante dal muro e permettere la circolazione dell’aria al fine di evitare eventuali fenomeni di condensa e formazione di muffe.

Sui 3 lati interni ho collocato dei pannelli fonoassorbenti piramidale anche  per migliorare l’aspetto estetico e come ulteriore precauzione per evitare la dispersione di pulviscolo di lana di roccia in ambiente.

Sul lato in vista ho invece previsto l’installazione di un telo pesante con un bel disegno per dare un aspetto piacevole all’ambiente quando non sto registrando ed i pannelli rimangono chiusi.

Ho provveduto anche a realizzare un punto luce, un leggio leggero e un piano di appoggio per l’acqua che deve essere sempre a disposizione dei cantanti. I più professionali possono anche prevedere un video e un pulsante luminoso che avverta quando la registrazione è attiva.

Rimane comunque qualche operazione da eseguire prima di registrare: posizionare un tappeto pesante sul pavimento e montare l’asta con il microfono e filtro antipop.

Per evitare rientranze e isolare eventuali rumori esterni ho previsto un pannello isolante mobile presagomato da posizionare sopra il cantante e che mi permette anche di bloccare in posizione di apertura a 90° i 2 telai.

Infine, sempre per evitare eventuali rientri (molto insidiosi dietro il cantante) è stata prevista una tenda in tessuto pesante su una asta scorrevole incernierata su un lato e che si fissa agevolmente sull’altro pannello.