Coro Improvvisazioni

Per ogni brano della sezione Coro ho registrato una improvvisazione al pianoforte che raccolgo in questa pagina.

choir

VITTORIA (dedicata a Vittoria Ratti)
Quando muore una persona cara è sempre un trauma, ma quando ci lascia all’improvviso si rimane proprio senza parole.
Quando viene giorno mi alzo e penso a Te,  mi vesto e penso a Te,  mi preparo e sospiro perché devo lasciarti da sola, sola… E al lavoro non faccio che pensare a Te.  Perché questo è il mio destino e questo è il mio solo compito: quello di pensare a Te! A Te che eri il sole, l’aria e il vento, che accarezza ancora malinconico questi miei cupi pensieri come allora e per sempre. Per Te che eri Vita e Speranza leggerezza amore e saggezza di cui ora rimane solamente un caro ricordo sol ceneri in un cassetto, ceneri in un cassetto : (

piano improvvisazione     

ACQUA
Ora splende il sole e il fiume che porta a valle l’acqua scura di giorni di pioggia non sembra più minaccioso.
Torrentuosa scorri oggi a valle dopo giorni e giorni di tormenta. Scura, tumultuosa eppure portatrice finalmente di un raggio di sole! Tra nubi ancor fitte appare la luce ed è già da subito Estate! Per placare gli animi basta poco per riempir lo sguardo di promesse: una campanella, colori là nel prato e lontano le grida di un bimbo. Leggiadre farfalle dipingono l’erba ed è già da subito Estate! Tumultuosa scorri e accompagni, sì anche noi, a valle dei ricordi.

piano improvvisazione     

RISVEGLIO
E’ dolce il risveglio in compagnia della persona amata.
Di un lungo sonno sento il tormento come un lungo cammino verso il confine delle parole che mi portano a Te. Sei la mia ancora al mio risveglio tu sei l’aurora dopo il tramonto delle speranze invano attese di un futuro ormai già trascorso. Le mie ombre allungano il passo, segnano reti striate di sangue dentro un silenzio ancor più assordante delle gioiosa grida giù nella piazza: presto correte, correte presto! Questo è il mio pensiero per chi mi ha saputo prendere in sposa. Sarà presto l’ora. Risveglio verrà.

piano improvvisazione     

MOTOCICLISTA
Un brano dedicato a mio fratello Angelo, un caro abbraccio a lui e alla sua famiglia.
Corri su rive deserte capelli al vento le ruote inclinate in curva gli occhiali scuri, ad assaporare la brezza del mare. Libero! vado per il mondo. La costa é lontana la nuova città già avanza i suoni più accesi le lucciole già al tramonto ed un altro viaggio è già cominciato. Libero! per un altra notte. Lontano dai ricordi,  lontano da ogni impegno… E lento ritorni di nuovo alla tua partenza agli echi sospesi di chi ti ha fermato il cuore.

piano improvvisazione     

LA SORGENTE
Un canto di montagna dedicato alla Sorgente di Vita.
Limpida è l’acqua che nasce alla sorgente, chiara fresca come la neve nell’inverno. Guardiam avanti gettiam lo sguardo oltre la montagna. Le nostre paure e ansie sono acque paludose che ci frenano il cammino verso la vetta più alta! Limpida è l’acqua che nasce alla sorgente chiara fresca come la neve nell’inverno. Guardiam avanti gettiam lo sguardo oltre la montagna.

piano improvvisazione     

L’ALBERO
Siamo attaccati alla Vita come l’Albero ha le sue radici nel terreno
Ramo Dita Chioma Cuor. Dura corteccia le nostre paure mentre la fresca raduna è la fonte della Vita! Noi siamo foglie accarezzate dal vento. Noi siamo parte di questo mondo come questo Mondo è parte di noi, parte di noi, parte di Noi.

piano improvvisazione     

AMICA MORTE
Amica e Morte sembrano parole inconciliabili eppure la dottrina cristiana le accomuna in un unico percorso di fede.
Sei la mia ancora e il mio giaciglio. Timone delle mie avventure,  redine delle mie corse. Sei la mia metà più dolce e vera. Sei la sola che mi conosce davvero e che sa aspettar con pazienza il mio arrivo. Silenziosa e misteriosa nostra Amante.

piano improvvisazione     

SCENDE LA SERA
In riva al mare quando scende la sera a volte si può vedere un vascello incantato con bianche vele al vento.
Scende la sera e il buio l’accompagna. Silenzi sparsi tra le siepi e aromi di pioggia. Attesa, attesa! Assaporo il lento fluire di ricordi antichi, nel sogno in cui ti vidi! Alte le chiome bianche vele al vento ondeggiano lunghe sui ricordi del mio funesto addio.

piano improvvisazione     

 STELLA ALPINA
La Stella Alpina, fiore simbolo delle nostre belle alpi.
Stella dei monti sulle vette più alte sfidi neve e vento sei un simbolo di Speranza. E’ la stella degli Alpini squilli la tromba questo è giorno di gran festa, la fine della guerra. Oggi a casa siam tornati dai cari e dagli amici quel che abbiamo noi vissuto è l’Amore per la Patria! Camminiamo per le cime a pascolare il gregge ammiriamo questo sole nella pace del Signore.

piano improvvisazione     

GIRASOLE
Immagini di quiete, questo “Girasole” non sarà infine solo.
Nelle mie mani (trovo) un filo d’erba (verde) e nelle ciglia (scopro) c’è la tua luce (piena). Pace e quiete in questa oasi pochi attimi di relax nell’oceano di fretta. E quei ricordi (tristi) affioran lenti (a volte) tra pigre onde (lente) dei miei pensieri (antichi). Tra preghiere le mie suppliche stai con me in questo miraggio non andartene lontano!  Ora che forse (ancora) Ti ho ritrovata (spero) i miei quaderni (bianchi) di Te mi parlano (lieti). Dopo anni di silenzio scrivon rapidi il tuo nome non Ti ho mai dimenticato. Sole! Girasole Girasole Sole!

piano improvvisazione     

LUGLIO
Una canzone estiva che inneggia al buonumore.
Si va tutti al mare a festeggiare la fine degli esami. Ombrelloni al sole e vento di scogliera è giorno di riposo è festa grande questa! Sabbia ai tuoi piedi e camminate lunghe giochi ed allegria e fuochi accesi in spiaggia. Soli siam rimasti sul pedalò a remare nei tuoi bei occhi azzurri il riflesso delle onde. E’ ora del ritorno lasciamo qui il ricordo di quel fugace sguardo che mi apre un mondo nuovo.

piano improvvisazione     

MIO PADRE
Il brano in memoria di mio padre a distanza di un anno dalla sua morte. Di Lui ricordo l’onestà d’animo, l’intelligenza e l’attenzione agli avvenimenti della vita politica e dello sport.
T’amerò come è impossibile Amare non distinguerò il tuo Cuore dal mio batteranno all’unisono insieme abbandoneranno queste gelide membra. Fin dove la luce può arrivare io sarò lì ad aspettarti. I miei pensieri solcheranno l’anima per accompagnarti nel risveglio.  Salirò sulle nubi più alte i miei passi saranno come quelli di un Angelo. Perché io non ho mai dubitato delle Tue parole e sempre ho avuto da Te il rispetto che ogni figlio deve al Padre. Disseterò ogni tua sete di sapienza e ascolterò le tue parole prima d’udirle.  A presto, pa’

piano improvvisazione     

DANZA LA LUCE
Un inno alla “Luce” dentro e fuori di noi.
Danza la Luce insegue magiche trame, disegna percorsi incantati. Danza la Luce è la padrona della notte insonne, illumina sogni e ancestrali passioni! Danza la Luce e arriva un segno d’estate, il sole è arrivato e scaccia demoni e dolori. Riscalda i cuori e i nostri animi. Il giorno verrà: noi risponderemo uniti!

piano improvvisazione     

NUVOLE
Un canto di montagna scritto osservando il cielo dalla mia baita a Valfurva in Valtellina.
Sopra montagne mai più vicine. Nubi amiche e pensierose. Il mio sguardo si perde nel loro confine, sento la brezza fresca della sera seduto all’ombra di un casolare. Cosa volete dire, qual’è lo scopo della vostra presenza? Forse mi portate dove il mio pensiero si arresta. Forse mi sollevate dove la ragione non può arrivare…  forse siete lo sgabello di Dio : ) Nuvole nel cielo come bimbi dispersi sperduti tra le distese di erba azzurra.

piano improvvisazione     

NEL CIELO
Brano per coro dedicato a una persona cara.
Sarò lontano nell’alto. Volerò tra nuvole bianche arcobaleno dorato. Come in una fiaba schiere di Angeli mi accompagneranno. Tra verdi pascoli, ruscelli d’acqua, luci e colori: nuova esperienza! Sarò luce e fuoco e aria al vento e dovunque Tu sei io sarò con Te.

piano improvvisazione     

NEL TUO AMORE
Il destino e l’Amore, due facce della stessa medaglia come pure la felicità e la malinconia.
Anni di luce avanti emergono limpide tracce di un fato immutabile il Tuo viso amaro.  Ricordi amari, imperscrutabili echi di immemori voci, altari di Sacrifici. Anni di luce avanti emergono limpide tracce di un fato immutabile il Tuo viso amaro.  Lontani ascolti rintocchi di argentee campane, risuonano in Te riverberi di celesti suoni. Anni di luce avanti emergono limpide tracce di un fato immutabile il Tuo viso amaro. D’indicibile enfasi turbato da inviolati amori, solcano le tue ciglia lagrime.

piano improvvisazione     

AQUILA IN VOLO
Dentro ognuno di noi c’è un desiderio di libertà e solitudine, per recuperare le forze e riappropriarci dei nostri pensieri.
Aquila in volo scruti erbose radure e lontani pendii,  come attento padrone delle tue terre. Ti ritiri sulle più alte rocce,  ti abbandoni ad un sonno tranquillo, sonno tranquillo, sonno tranquillo.  Aquila in volo scruti erbose radure e stagnanti corsi d’acqua come il più maestoso Signor del nostro destino.

piano improvvisazione     

MATER
La mia armonizzazione dell’Ave Maria
Ave Maria, gratia plena,  Dominus tecum, Benedicta tu in mulieribus  et benedictus fructus ventris tui, Iesus. Sancta Maria, Mater Dei, ora pro nobis peccatoribus,  nunc et in hora mortis nostrae. Amen

piano improvvisazione