La Casa sul Lago

Musica e testo di  Ambrogio Riva
download texts ebook [134 kB]
instrumental master MP3 [7,9 MB]
instrumental mix WAV [52,5 MB]
link Youtube playlist chords version

Questa è una canzone autobiografica e 9io mi ritrovo sulle rive di un lago ad imma­gi­na­re una svolta della mia vita che non c’è stata. La malinconia dell’autunno avvolge interamente questo brano.

(parlato) Rivedo i luoghi in cui
abbiamo trascorso insieme la giovinezza
e le lacrime scorrono sulle mie guance
pensando ancora alle corse
che facevamo da bimbi
e alle merende mangiate insieme sul prato…
Rivedo i luoghi a me cari
e ripenso al tempo in cui sei stato…
il mio primo giovine amore,
tempi che non torneranno
tempi lontani ormai
ma vividi nella mia memoria
come accaduti ieri

(cantato) Non credo più che si possa
parlare d’Amore…
Non credo più che si possa parlare d’Amore!
(cantato) non dirmi più
dove ho sbagliato, forse è meglio
averti lasciato andare via…
(strumentale)
Non so come sarebbe stato
il nostro futuro, coi figli
una casa in cui ritornare
la sera dopo il lavoro
e passare insieme
giornate e giornate
e dormire ancora insieme
abbracciati insieme
ma quello che è stato
non potrà tornare
ed è strano questo ricordo
di te ch’io sento…
ma quello che è stato tra noi
non potrà mai più tornare
ed è strano…